La musica fa da sottofondo alla maggior parte della nostra vita.

Un'arte che da piacere, che stimola i ricordi e ci fa condividere emozioni,

 che siano gioia, commozione,serenita,eccitamento,malinconia,

  nessuna emozione è assente  alla tavolozza

della musica, e non vi è nessuno che non abbia provato uno speciale sentimento all'ascolto di uno  speciale brano.
Ciò che non si può dire e ciò che non si può toccare la musica lo esprime. 
A volte non è la canzone ad emozionarti

ma la persona che te'la ricorda mentre l'ascolti
è come se le note fossero il suono della sua voce ed il testo le sue parole,  

le parole che vorresti sentire ancora e ancora cento mille volte ancora.

A te che leggi io voglio ricordare di non perdere mai la speranza 

  perchè non c'è nuvola in grado di spegnere il sorriso del sole, 

 non c'è pioggia che può sbiadire il colore di un fiore,

non c è ombra che può far tacere il cuore
Positività e speranza custiodiamole nel cuore,

sono amiche fidate della vita.

A.Luna



Canto dell'anima

Canto dell'anima
Come potrei trattenere in me
la mia anima quando veste del più antico 
abito di lino e tela, tessuta dalle mani più giuste 
e sagge? Potessi, nell'infinito cielo, nasconderla 
in un angolo sperduto tra le nuvole più soffici,
un rifugio silenzioso che dona pace e nel suo 
viaggio possa mostrare a tutti i suoi simili 
l'abito tessuto da mani divine...
Mentre aspetto il suo ritorno in questo prato 
fiorito io quietamente godo; nelle braccia del sole caldo, nel disadorno prato, il fiato della muta aria sento nel mio essere. Il dissennato cuore dai limpidi umori che trae dalle aiuole profumate, mi rende viva.
E quando il canto torna apro l'uscio degli anni e al giorno dono il mio sguardo e alla ragione torno, con quelle note che ci stringono forte, o canto dell'anima, io godo della tua bellezza.
Simonetta Bianchini Mayra. .

 La libertà ci rivela il mondo più semplice dell'equilibrio e la totale liberazione di noi stessi..... Ma sovente gli uomini temono di essere se stessi e quasi sempre si lasciano afferrare e incanalare dalla ragnatela della società, che perennemente decide per loro..
Simonetta Bianchini Mayra